Cerca nel sito

Consigliati

Info

    Gestisci una struttura ricettiva in Toscana e vorresti inserirla nella nostra guida? Chiedici maggiori informazioni, sono previsti inserimenti gratis e/o a pagamento. Contattaci


Grosseto e la sua provincia


E' la provincia più estesa della Toscana, inizia dal Monte Amiata, ricco di foreste, sorgenti e miniere, da dove è possibile godere di una bellissima vista cha va dal Parco dell'Uccellina, all'Isola del Giglio. Il Monte Amiata è circondato da colline, quelle dell'Orcia con colori caldi; quelle delle Crete Senesi; quelle della macchia aspre e suggestive poste sul versante della meremma.
La Maremma, è una pianura che separa la zona montana e collinare della costa, un tempo palodosa, mentre oggi è diventata una terra fertile, dove viene praticata l'agricoltura biologica, possiamo trovare oliveti, vigneti, frutteti, cereali ed altre coltivazioni estese. L'allevamento è molto diffuso, al pascolo brado troviamo bovini e cavalli di razza maremmana cavalcati dai Butteri.
La maremma è stata abitata dagli etruschi ed un esempio di questa civiltà lo troviamo nei borghi di Vetulonia, di Sovana, di Sorano e di Pitigliano, in maremma troviamo 130 km di spiagge fra le più belle della nostra Italia, con piccoli e grandi golfi, con insenature, con scogli e con spiagge musicali come Cala Violina. Le località più conosciute sono: Follonica, Castiglione della Pescaia, Punta Ala, la laguna di Orbetello e le isole di Giannutri e del Giglio. Al nord troviamo le Colline Metallifere (Massa Marittima, Montieri, ecc.) dove è possibile assistere al fenomeno dei soffioni boraciferi.
  • Oltre al capoluogo di Grosseto, vi consiglio di visitare:

  • Castel del Piano: le fortezze Aldobrandesche
    Santa Fiora: la Peschiera un antico giardino dei Conti Sforza
    Roccalbenga e Semproniano: antichi borghi caratteristici
    Magliano in Toscana: pittoreco borgo medievale
    Pitigliano: costruito su una rocca tufacea con vestigia entrusco-romane e medievali
    Manciano: la pittoresca piazza Garibaldi e la rocca del '400
    Sovana: il palazzo Pretorio e l'antichissima piazza
    Massa Marittima: la fantastica piazza Garibaldi su cui si affacciano il Duomo, il Palazzo Pretorio ed il Palazzo Comunale.
    Porto Santo Stefano e Porto Ercole: caratteristici borghi di pescherecci.
  • Le escursioni:

  • Sul monte Amiata è possibile praticare con i suoi 250km di sentieri segnati gite per il trekking a piedi, a cavallo, in mountain Bike.
    Per chi ama la storia può scegliere di visitare le cittadine etrusche di Sorano con l'insediamento di Vitozza, di Sovana con le sue necropoli, e di Pitigliano.
    Il Parco Naturale della Maremma che si estende lungo la costa ed inizia da Alberese e termina a Talamone.
    Strada del vino Colli di Maremma, dei vini di Montereggio di Massa Marittima e del Montecucco per conoscere i viniforti e profumati della Maremma.
    Le Terme, la maremma è ricca di sorgenti termali e le troviamo ai Bagni di San Filippo sulle pendici del Monte Amiata, l'Acqua Forte di Bagnore, situata tra Arcidosso e Santa Fiora a circa 800 metri s.l.m. ed ancora Saturnia a nordo di Manciano.

  • L'Eneogastronomia:

  • Da assaggiare: la castagne dell'Amiata, la polenta di castagne, il castagnaccio, i funghi porcini e non, la zuppa di pane, l'acquacotta, la scottiglia di carne, il buglione, i maccheroni.
    I dolci tipici sono: il salame dolce, la torta ricciolina.
    I vini: il Morellino di Scansano, l'Ansonica dell'Argentario, il Montereggio di Massa Marittima, il bianco di Pitigliano, il Montecucco.

  • Il Folkore:

  • Feste nel mese di maggio nei borghi dell'Amiata, con canti popolari delle maggiolate.
    La sagra del biscotto salato e del melatello a Roccalbenga nel mese di Agosto
    La festa della focarazza a Sanata Caterina (Roccalbenga) il 24 novembre.